PRIMI

PICI

In assoluto la mia pasta preferita, i pici toscani sono buoni in qualsiasi modo, al ragù, all’aglione, al cacio e pepe.
Ogni volta che vado in Toscana ne porto a casa parecchi pacchi, mentre questa volta ho portato a casa un matterello particolare, con delle scanalature che mi hanno aiutata a creare la classica forma dei pici (lo vedi nella foto).
D’ora in poi i pici li farò io a casa e questa ricetta è perfetta, provare per credere.

 

Ingredienti per 4 persone:

500 gr. di farina
Acqua q.b.
2 cucchiai d’olio extravergine
1 pizzico di sale

Procedimento:

Impasta la farina con l’olio e il sale, dopodiché aggiungi a filo l’acqua fino ad ottenere un composto morbido ed elastico (che sia facile da impastare e modellare).

Forma una palla, ungila con un filo d’olio, coprila con un canovaccio e lasciala riposare per un’ora.

Stendi la pasta non troppo sottile con il matterello, taglia a striscioline di mezzo centimetro, arrotolale facendo lunghi pici.

Per la cottura sono sufficienti 5 minuti in acqua bollente e salata, ti consiglio di versare nell’acqua qualche goccia di olio extravergine per evitare che i pici si attacchino e non mescolarli per evitare che si rompano.

print

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.