FINGER FOOD,  SECONDI

POLPETTE DI FAGIOLI E QUINOA

I fagioli rossi contengono molte proprietà, contengono minerali e oligoelementi come potassio, zinco e ferro.
Altamente digeribili e favoriscono la buona salute del nostro sistema immunitario, del cervello e delle ossa.
Il ferro in essi presenti consente un buon apporto nei soggetti che soffrono di anemia e nelle diete vegetariane o vegane.
Non bisogna però pensare che i fagioli possano sostituire una dieta proteica, basti pensare che su 100 gr di fagioli sono contenuti solo 5,25 gr di proteine e ben 15,59 gr di carboidrati, molti preparano la pasta e fagioli dando più importanza alla quantità di pasto piuttosto che ai legumi, mentre si dovrebbe fare il contrario
In questa ricetta infatti ho cercato di aumentare la quantità di proteine con l’aggiunta di uova e parmigiano.

Ingredienti :

250 gr di fagioli rossi secchi
125 gr di quinoa
1 porro
1 uovo
100 gr di parmigiano
sale
pepe
olio evo
Pan grattato per la panatura

Procedimento:

Metti in ammollo i fagioli la sera prima, secondo le modalità descritte sulla confezione.
In una pentola porta ad ebollizione l’acqua leggermente salata, aggiungi i fagioli e fai bollire secondo le modalità descritte sulla confezione (io li ho fatti cuocere per 40 minuti).
Nel frattempo taglia a rondelle sottili il porro e fallo rosolare in una padella, nella quale andrai ad aggiungere i fagioli cotti e scolati, cuocere per 5 minuti aggiungendo un po’ di acqua di cottura dei fagioli.
In un’altra pentola con acqua bollente e salata cuoci la quinoa (di solito cuoce in 10 minuti).
Frulla i fagioli con il porro e trasferisci il composto in un recipiente, aggiungi la quinoa e tutti gli altri ingredienti, impastando con le mani.
Forma delle palline, impanale con il pangrattato e inseriscile su una teglia ricoperta di carta forno:
Cuoci in forno ventilato per 15 minuti a 200 gr.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *